Noi che ormai abbiamo la cucina piemontese nel sangue…….

noi che sognamo la Bagna Caoda  di notte….

noi che ci sciogliamo al solo sentir pronunciare “dui puvrun bagnà nt’ l’öli”,

vogliamo salutare il grigiore dell’inverno piemontese e proporvi un po’ di profumo mediterraneo, di salsedine e di reti da pesca…..

come da tradizione italiana, perché si sa che noi siamo e saremo sempre e comunque

“a la buna”